Glossario

Il primo audio dizionario francoprovenzale

Glossario

Ragazzi e bambini

Si può imparare divertendosi? Scopritelo !

Ragazzi e bambini

Imparare

Accedi alla sezione per usare la lingua, per scriverla e per migliorarla.

Imparare

Promozione

Consultate le iniziative di salvaguardia del francoprovenzale.

Promozione

In evidenza

Concours Cerlogne

Concours Cerlogne »

Per l'anno scolastico 2018/2019, l'argomento scelto è Le innovazioni tecnologiche nell'ambiente domestico valdostano.

Riye, lambì, dzouyì d'eun cou - Collezione Patois et identité
Riye, lambì, dzouyì d'eun cou

Riye, lambì, dzouyì d'eun cou - Collezione Patois et identité »

Il terzo volume della Collezione Patois et identité riguarda la ricerca "Riye, lambì, dzouyì d'eun cou", realizzata dalla scuola primaria di Bionaz-Oyace. Questa pubblicazione è stata finanziata con la legge n. 482 del 15 dicembre 1999, che prevede la tutela delle minoranze linguistiche storiche.

Un proverbio al giorno
fa po tchartchor mésdjor a catourdzi oouri
Traduci
non bisogna cercare mezzogiorno alle quattordici
il ne faut pas chercher midi à quatorze heures
Foto in evidenza
Primavera non bussa lei entra sicura, come il fumo lei penetra in ogni fessura, ha le labbra di carne i capelli di grano, che paura, che voglia che ti prenda per mano. ( De Andrè)
Foés tabeusse pa, éntre cheur comme lo feum, pase en touit lé cantón, y at pot dé tsér, pèi dé gran, qué pouie, qué voya qué té prendi-se pé man. (DeAndrè) (pat. Arnà)
Traduci
Primavera non bussa lei entra sicura, come il fumo lei penetra in ogni fessura, ha le labbra di carne i capelli di grano, che paura, che voglia che ti prenda per mano. ( De Andrè)
Le printemps entre sans frapper, décidé et impalpable comme la fumée, il pénètre dans tous les recoins.Lèvres charnues et cheveux de blés. Quelle peur et quelle envie qu’il te prenne par la main. (DeAndrè)
Newsletter