Martinet Eugénie

MARTINET Eugénie
Aosta 1896-1983

Nata in una delle più antiche famiglie di Aosta, dopo gli studi universitari a Torino, si stabilì a Milano dove frequentò i salotti letterari e conobbe Umberto Saba, Carlo Emilio Gadda, Elio Vittorini, Eugenio Montale, Giuseppe Ungaretti, Pier Paolo Pasolini e Salvatore Quasimodo.

Già nel 1953 Montale, considerandola "una squisita artista", definiva la sua poesia "casalinga e magica, valligiana e aperta al senso dell' universo".


Parlando di lei, Pasolini si esprimeva con queste parole: "nella Martinet (le cose) sono sempre ben definite, materiali, quasi a contrastare con lo spazio favolistico, da saga alla Grimm, pieno di quell'atmosfera brumosa e limpida, poeticamente sempre serale, che è del romanticismo più fine".

Allegati

  • Il ponte della vita

    Versioni in lingua francoprovenzale, in lingua francese e in lingua italiana

    Documento pdf (182 KByte)