Gorris Vincent

GORRIS Vincent
Saint-Vincent 1895-1955

Pittore, appassionato lettore, soprattutto di autori francesi e valdostani, nascondeva il suo valore intellettuale dietro a forme di modestia e semplicità ancestrali. Le sue lettere ai giornali locali avevano l'impronta di uno stile originale, come pure le sue impressioni sempre molto personali.1

Conosciuto come Gévé, Bric, Briquet, ha lasciato una raccolta di poesie, dal titolo Le notre clliotse (Le nostre campane), accomunate dalla volontà di raccontare Saint-Vincent e i suoi villaggi.

Vincenzo Gorris era un uomo colto e volitivo; nello stesso tempo era un uomo semplice, onesto e di gran buon senso. Era forte, in lui, reduce della Grande guerra, l'amore incondizionato verso la Grande Patrie e la Petite Patrie. Fu vice-presidente della Ligue Valdôtaine, oltre che uno dei primi membri fondatori dell'Union Valdôtaine e del primo Consiglio della Valle d'Aosta. Venne eletto assessore regionale all'istruzione pubblica dal 1946 al 1948 e senatore della Repubblica italiana dal 1948 al 1952.

1 tratto da : Le Pays d'Aoste, 1955 e da informazioni fornite dalla figlia Vincenzina Gorris.

Allegati

  • Oratori - Croci

    Versioni in lingua francoprovenzale, in lingua francese e in lingua italiana

    Documento pdf (177 KByte)